lunedì 12 dicembre 2016

BACK TO THE PAST

Qui al paesello c'è un alimentari che vende di tutto, la merce è disposta a casaccio come questi diari sistemati accanto alla macchina che macina il caffè. Il diario più recente che ho trovato è quello degli Incredibili, anno 2004, ce n'erano alcuni anni '80 così orrendi che li ho lasciati lì senza pietà. In posti come questo il tempo si è fermato eppure ne è passata di acqua sotto i ponti. Quando ero bambina non esistevano i centri commerciali, internet, gli smartphone...penso dunque quanto sia bello stare qui ma anche tornare a casa con la spesa fatta dal contadino e trovare il wifi che va a manetta.
La sera tra i vicoletti del paese si respira il profumo della legna che arde nel camino, le lucine natalizie attraversano tutta la via principale rendendo ancora più magica l'atmosfera mentre il silenzio regna sovrano, puoi passeggiare per ore senza incontrare anima viva o quasi...credevo di aver incontrato un'amica ed invece, dopo 10 minuti di chiacchierata, mi accorgo che le somigliava moltissimo ma non era lei, che figura! Alla fine lei mi dice che anche se mi sono sbagliata con qualcun altra è stato un piacere fare due chiacchiere, hahahahahaha! Che disagio! Torno a studiare va.
Bunzigirl

Nessun commento: