venerdì 20 giugno 2008

PICO, PACO E LE MAGHETTE


Tra i miei cartoni animati giapponesi preferiti senza dubbio le maghette han lasciato il segno. Tra Creamy, Evelyn, Sandy e Emi non sapevo a chi dare i resti. Ma la cosa che più mi piaceva delle maghette, oltre ad aver acquisito poteri magici dalla sera alla mattina, era il fatto di essere accompagnate nella vita di tutti giorni da sgraziati e imbranati folletti che talvolta prendevano le sembianze di strani animali. Tra i miei folletti preferiti ci sono indubbiamente Pico e Paco (nomi originali Keshimaru e Kakimaru), mascotte di Sandy. Questa maghetta, protagonista del cartone Sandy dai mille colori (titolo originale Maho no Idol Pastel Yumi 魔法のアイドル パステルユ-ミ), mi attraeva particolarmente poichè aveva il potere di trasformare i propri disegni in oggetti reali. Essendo un' appassionata disegnatrice sin da piccola era facile per me rispecchiarmi in un personaggio simile. Tempo fa ho acquistato su internet i 2 portachiavi di Pico e Paco, che gioia, ancora non ci credo! Menomale che impazzo per queste frescacce e non per i gioielli sennò a quest'ora stavo con una mano davanti e una di dietro!
Bunzigirl

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Si...te piacerebbe avere il potere di sandy! Così ti disegneresti panini con la porchetta ogni 20 minuti.

bunzigirl ha detto...

Panini,cannelloni,torte alla crema e poi mi cancello la cellulite e i brufoli con la bacchetta magica,spettacolo!

The Sentry ha detto...

Capisco creare dal nulla panini con la porchetta e altre cose ipercaloriche, però cancellare cellulite e brufoli, hmmm...

...forse potresti risolvere disegnando, chessò, un DCD... un centro dimagrante Sobrino... un Maniko Sport... un qualcosa...

...vabbé, magari no...

;^_^

bunzigirl ha detto...

Fidati, meglio cancellare la cellulite e i brufolazzi con i poteri magici, vuoi mettere la soddisfazione?^___*