domenica 30 novembre 2008

EVVIVA IL CASTAGNAUS!!!!!

Esco per un attimo dall'oltretomba per postare in quest'ultimo freddo e umido giorno di novembre la ricetta del castagnaccio.
Ingredienti:
500gr di farina di castagne
150 gr di zucchero
300 ml di latte
1 bustina di pinoli
una manciata di uva sultanina
un filo d'olio extravergine d'oliva
Preparazione:
Mescolare in un'insalatiera la farina di castagne con lo zucchero, aggiungere il latte e continuare a mescolare con una frusta finchè il composto non diventa omogeneo. Prendere una teglia di circa 30cm di diametro e ungerla con un filo d'olio extravergine d'oliva. Versare il composto nella teglia, cospargere d'uvetta la superficie del composto e con l'aiuto di un cucchiaino spingerla a fondo. Versare la bustina di pinoli sulla superficie e infornare il tutto a 150° per 45 minuti (se avete il forno elettrico).
Ci sono 2 scuole di pensiero riguardo alla preparazione del castagnaccio, chi usa l'acqua nell'impasto e chi, come me, il latte. Trovo infatti che il latte smorzi l'amaro della farina di castagne e renda più delicato il sapore di questo dolce tipicamente autunnale. Consiglio di accompagnare il castagnaccio con una buona tazza di tè Twinings Orange&Cinnamon (gusto arancia e cannella) o Earl Gray (gusto bergamotto).
Buona serata!
Bunzigirl

13 commenti:

a.n. ha detto...

Latte Latte!!!!
e poi anche una tazzona di latte caldo e castagnaus affogato ! :-))

Bunzigirl ha detto...

Ho provato solo una volta a farlo con l'acqua e chi lo mangiava si addormentava, forse ho trovato un rimedio per chi soffre d'insonnia^__^

a.n. ha detto...

ci credo che si addormentava...mastica mastica mastica ....secondo me è meno soffice con l'acqua!
...però mi hai dato un'idea...stasera me lo faccio con l'acqua ...almeno dormo!!!! ^__^

Bunzigirl ha detto...

Diciamo che il castagnaccio non è un dolce soffice, anzi... se usi però l'acqua al posto del latte di sicuro ti diventa + gommoso.Soffri d'insonnia?Ma ti conosco?

a.n. ha detto...

gommoso ...appunto ...mastica mastica...e alla fine crolli :D non so se soffro d'insonnia però non prendo sonno facilmente ....mah!!!!! ma i tuoi dolci li offrirai ai clienti dello Zolilla?!?
se ci conosciamo?!? zì e no!
^__^

Bunzigirl ha detto...

Per offrire i dolci allo Zolilla tocca avere i permessi e per avere i permessi tocca sborsare un sacco di quattrini e fare un corso.Diciamo che cercheremo di offrire un buon servizio anche senza torte fatte in casa...hainoi!!!Ma chissei????Curiosità,curiosità!

Gabriele Antonini ha detto...

Bono lu' castagnacce'. Io l'ho assaggiato per primo questo che vedete in foto. Ho passato la notte sulla tazza ma ne è valsa la pena...nooooo scherzo era solamente squisito. G

Bunzigirl ha detto...

Ha!Ha!Ha!Satanasso di un diavolesso!

a.n. ha detto...

Vero! non ci avevo pensato..autorizzazioni sanitarie ecc ecc!!!
vabbè ma visto che guadnerete tanti quattrini....perchè io ti ho fatto un bel in bocca al lupo....diventerai la più brava e bella cuoca dello zolilla!!!
...tazza del diavolesso permettendo!!!!!

Bunzigirl ha detto...

Mo grassieeee!!!!Sei ufficialmente invitato/a all'inaugurazione che si terrà a gennaio ma ancora non so quando di preciso!

a.n. ha detto...

invitatO....grassie a te!!!!!!!

Gabriele Antonini ha detto...

Che bello! Dopo la notte che ho passato dopo il castagnaccio ora me ne aspetta un'altra dopo la meravigliousa crostata di zucca di Franka. Anche stavolta ne vale la pena! (domani vado a comprare enterogermina!)

Bunzigirl ha detto...

Quindi se rifacciamo il castagnaccio e la torta di zucca tu rimani a guardare?A' pallonarooooooo!!!!!